Spazio H.Vox
IL COMPAGNO SEGRETO | LABORATORIO CONDOTTO DA LUCIANO COLAVERO E CHIARA FAVERO

IL COMPAGNO SEGRETO | LABORATORIO CONDOTTO DA LUCIANO COLAVERO E CHIARA FAVERO - Seminari teatrali

Date: venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 febbraio 2025
Orari: venerdì dalle 20.00 alle 23.00, sabato e domenica dalle 10.00 alle 17.00 (1 ora di pausa)
Dove: Spazio H.Vox, via Pace 15 – Brescia
Docenti: Luciano Colavero e Chiara Favero
Costo: Euro 120,00 + tessera associativa se non già associati
Termine iscrizioni: giovedì 15 febbraio 2024

Il compagno segreto
Laboratorio sulla composizione e sull’azione del dialogo

Il lavoro con le azioni fisiche è un lavoro di base, utile per ogni attore. Fare azioni che coinvolgano il corpo nella sua totalità, sostenute da una specifica energia e da precise immagini interiori, è la premessa necessaria per qualsiasi creazione scenica. Recitare è agire organicamente.

In una scena dialogata ben fatta l’attore viene stimolato continuamente ad adattare il proprio lavoro, reagendo a quello del partner. Da un lato segue i propri compiti, dall’altro segue le proposte altrui. Tuttavia, trovare l’equilibrio tra la propria iniziativa e quella dell’altro non è facile: tanto volersi imporre a ogni costo quanto abbandonarsi all’altrui volontà non sono strade che portano lontano.

Il Woyzeck di Georg Büchner sarà il nostro testo di riferimento. I suoi dialoghi sono spesso brevissimi, impressionisti, come la punta di un iceberg nascosto con grande cura. Sono dialoghi nei quali si devono allargare le maglie, a volte dialogare senza parole. Ma anche qui, come in ogni dialogo, il punto di vista non è unico, ci si deve separare e mettere da due parti diverse, difendere una posizione e da lì iniziare il gioco, insieme, costruendo un percorso che è contemporaneamente uno scontro e una danza.

Prima del laboratorio è richiesto ai partecipanti di memorizzare entrambi i ruoli di un dialogo che sarà indicato all’atto dell’iscrizione. Non avrà importanza il genere, il dialogo è stato scelto per la sua chiarezza dinamica e di relazione, perché i mondi che si parlano sono molto distinti e identificabili e risulta, perciò, un dialogo tutto da giocare. Trattandosi di un testo incompiuto, di cui esistono varie versioni molto diverse tra loro, l’intero copione sarà inviato a tutti i partecipanti via mail.

Il lavoro d’ensemble sarà la base da cui far emergere i dialoganti, soprattutto nel training si lavorerà sempre tutti, ma anche in scena faremo in modo che non ci sia mai nessuno spettatore. Partiremo dal gioco e dal lavoro pre-espressivo; faremo esercizi per affilare il sentire e il vedere e ancorare nel corpo cuori e cervelli in modo che siano pronti ad agire; una lunga parte sarà dedicata alla relazione con l’altro, un’indagine specifica sull’essere in dialogo, su come muovere l’energia quando si lavora in due.

È richiesto abbigliamento da training e scarpe (bastano delle normali sneakers con la suola pulita).

Il laboratorio è aperto ad allievi con almeno un anno di formazione.

Luciano Colavero si diploma come regista all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma. Studia con Anatolij Vasiliev, Jurij Alschitz, José Sanchiz Sinisterra, Andreas Wirth. Dal 2005 al 2010 lavora con Peter Stein come dramaturg e assistente alla regia. Ha ricevuto il Premio Ennio Flaiano, è stato finalista al Premio Platea, al Premio Riccione, al Premio Patroni Griffi.

Chiara Favero si forma come attrice presso la “School After Theatre” diretta da Jurij Alschitz in collaborazione con l’istituto G.I.T.I.S. di Mosca. Studia con Tage Larssen e Donald Kitt all’Odin Teatret, con Michele Abbondanza, Renato Gatto, Toni Cafiero, Serena Sinigaglia. Studia danza classica e contemporanea con Laura Boato, Nicoletta Cabassi e Silvia Gribaudi.

Vuoi maggiori informazioni?

* Campi obbligatori

Leggi l’informativa Privacy