Spazio H.Vox

Biblioteca teatrale

La biblioteca teatrale può essere considerata come uno “spazio plurale” in quanto nasce dalla collaborazione tra la scuola di teatro e gli allievi. Ora si è deciso di includere questo luogo nel progetto Foyer in quanto anche l’idea del Foyer ha la vocazione della pluralità: pluralità di spazi, di tempi e di persone.

Quella di creare un biblioteca teatrale all’interno della scuola è un’idea alla quale stavamo pensando già da qualche tempo, ma è solo durante l’anno accademico 2016|2017 che ci rendiamo conto della fattibilità del progetto. I progetti, soprattutto quelli culturali, per essere realizzati hanno bisogno di un tempo di “maturazione”, devono sedimentare in un terreno fertile, devono essere proposti con convinzione ed entusiasmo, ma, soprattutto, devono essere accolti e condivisi. E la condivisione ha, infatti, reso possibile la realizzazione di questa iniziativa.

Come?

Natale 2016: abbiamo chiesto agli allievi della scuola (e anche ad alcuni ex allievi) di regalarci un libro di teatro che fosse di saggistica, critica o un’opera teatrale. La maggior parte degli allievi ha accolto con piacere la richiesta e così a gennaio 2017 è stata inaugurata la biblioteca teatrale il cui nome è The book is (a) present. Abbiamo preso a prestito il titolo di una importante performance di Marina Abramovic (The artist i present) perché present in inglese significa regalo, ma soprattutto perché, nella suddetta performance, l’esito, se così si può dire, è dato dalla profonda relazione che lega l’artista allo spettatore. Esattamente come accade in teatro quando l’attore diventa personaggio e racconta una storia al pubblico. E’ un momento magico, sublime, presente.

I libri regalati vogliano inoltre rappresentare un legame tra la scuola e l’allievo, sancire il loro passaggio all’interno della scuola e ricordarlo. A loro e a noi.

Abbiamo fatto la stessa richiesta a Natale 2017 e 2018 e a gennaio 2019 abbiamo festeggiato il II anno di vita della biblioteca che ad oggi si compone di oltre 130 volumi.

Rinnoviamo periodicamente agli associati l’invito a regalarci libri teatrali.
Vorremmo che fosse un patrimonio comune che, anche all’interno del progetto Foyer, trovasse uno spazio e tempo di condivisione.

Inoltre, siccome il focus della biblioteca è il teatro, l’obiettivo è anche quello di fare conoscere quest’arte: autori, opere, registi, spettacoli attraverso le seguenti iniziative:

  • Elementi di regia teatrale
    Laboratorio condotto da Alessandro Mor e Alessandro Quattro
    Novembre 2019 – Febbraio 2020
  • Analisi del testo teatrale
    Laboratorio condotto da Fabio Venturelli
    Febbraio – Aprile 2020
  • Dialoghi per voce sola
    Performance teatrali a cura di Fabio Venturelli con gli allievi della scuola di teatro Spazio H.Vox.
    Primo appuntamento novembre 2019

Le attività della biblioteca teatrale sono riservate ai soci della Associazione Culturale H.Vox. La quota associativa annuale è di Euro 10,00 e la validità è 01.09.19 – 31.08.20.

Per rimanere aggiornati in merito alle attività proposte visitare la pagina facebook: https://www.facebook.com/foyerspazioculturale/

Questo sito prevede di utilizzare determinate categorie di cookie per diversi motivi. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie utilizzati e limitarne l’utilizzo, consulta la cookie policy.